Ma quanto sei bona?

L’altro giorno pubblico una foto in costume durante una gita in barca con lo sfondo stupendo dell’azzurro del mare. Oh, stavo benissimo! Abbronzata al punto giusto (e non ustionata come sempre!), coi capelli ondulati umidi per l’acqua di mare e gli occhiali da sole fighi! Diverse amiche e amici mi hanno mandato messaggi positivi di complimenti, messaggi incoraggianti, reazioni tipo cuoricini o fiamme, tutto nella norma.

E poi c’è chi mi ha scritto cose tipo “ma che foto pubblichi?” o “ma quanto sei bona?”. Ho dato delle risposte al quanto dure e non me ne pento. Che volete, di fronte a domande del genere non posso che infastidirmi! Se non vuoi risposte di merda, non fare domande del cazzo!

Chi mi ha scritto “ma quanto sei bona?” mi ha risposto che voleva solo farmi un complimento e che se non lo accettavo non mi avrebbe più scritto! Uuuuuuh ma che peccatoooooo! Vuoi dire che non mi ritroverò mai più messaggi del genere in posta? Guarda, sinceramente, dal profondo del cuore, grazie! Se volete fare i complimenti a qualche persona basta dire cose come: wow, stai bene; complimenti persona x, stai davvero bene; daje bebi sei fantastic*! eccetera…

Ma quanto sei bona is the new fischio per strada di italiano medio dietro a ragazzine. In pratica è un po’ come il cat calling. E se non ve ne rendete conto, peggio per voi! Il fatto di pensarlo come un “complimento” non fa altro che avallare la mia dichiarazione.

E quest’atteggiamento del “se non accetti questo complimento gretto e machista non ti scrivo più” è un po’ come dire “quella è una zoccola”, riferendoti a una che prima era meravigliosa ma poi non te l’ha data! Eh sì, perché noi donne siamo così: o meravigliose o zoccole, dipende da se ci stiamo o meno. E poi se ci stiamo siamo pure “facili” (e quindi “zoccole” lo stesso).

Che foto posto? Le foto di una persona libera. Libera di appropriarsi degli spazi virtuali e riempirli col suo bikini preferito. E se vi da fastidio vuol dire che avete un problema. Vuol dire che non accettate la libertà di una donna, siate voi sia uomini che donne. Questo è un problema enorme che non sapete nemmeno di avere! Non è una cosa sensazionalistica quella di comportarsi in questo modo, dovrebbe essere la normalità, tutti dovremmo essere liber* ma evidentemente alla nostra società questo non piace. Non siete altro che schiav*

Apritevi e liberatevi dalla gabbia del patriarcato!